logo



 HOME   STAFF
 CONTATTI  AMMINISTRAZIONE  TRASPARENTE
CHI SIAMO 
INNOvazione della Filiera per la pRodUzione di composte di FRUtta funzionali  (INNO FRUFRU)
Partenariato CASITALIA S.p.A.
Consorzio di Ricerche Applicate alla Biotecnologia - CRAB
Euro-ortofrutticola del Trigno s.c.ar.
Obiettivi Il progetto mira alla valorizzazione della filiera frutticola nel territorio del Trigno, sviluppando nuovi
 prodotti e processi, mediante l’applicazione di tecnologie innovative sia nell’adozione di protocolli colturali che in fase di trasformazione, per l’ottenimento di prototipi di formulati di composte di frutta ad alto valore aggiunto che integrino, in sostituzione del saccarosi, edulcoranti naturali con proprietà funzionali, diminuendo al contempo l’impatto ambientale delle lavorazioni.
Attività Valutazione della varietà. 

Ottenimento di edulcoranti naturali.


Progettazione e sviluppo del prodotto.


Ottimizzazione del formulato del composto di frutta.


Validazione del prodotto e determinazione veste definitiva.
Risultati attesi Valorizzazione della filiera frutticola tramite la diversificazione produttiva e il rafforzamento complessivo delle relazioni di cooperazione ed integrazione tra gli operatori, sviluppando nuovi processi per giungere all’ottenimento di nuovi prodotti alimentari ad alto valore aggiunto.

Introduzione dell’innovazione nel comparto frutticolo, da un lato mettendo l’accento sui punti di forza tramite il miglioramento della salvaguardia della qualità, della sicurezza e salubrità dei prodotti e dall’altro cercando di ovviare ad alcuni punti di debolezza sviluppando nuovi prodotti con caratteristiche funzionali, da inserire in nuove nicchie di mercato.

In particolare, la proposta progettuale è in grado di garantire:
  • Qualità e/o sicurezza alimentare: ottenimento di composte di frutta (ad esempio, pesca, albicocca, prugna, fragola, kiwi) con caratteristiche di elevata qualità, nel rispetto degli attributi organolettici richiesti dai consumatori e delle normative vigenti in campo di sicurezza alimentare.
  • Prodotti funzionali: ottenimento di composte di frutta con caratteristiche funzionali di elevata qualità. In particolare saranno studiate le mild technologies, quali la MF, UF, NF, liofilizzazione, spray-drier, estrazione liquido-solido da matrici naturali per l’ottenimento di molecole naturali di interesse funzionale ad alto valore aggiunto da utilizzare come edulcoranti naturali.
  • Nuovi sbocchi di mercato: i potenziali beneficiari dei risultati del progetto sono le imprese che operano nella filiera frutticola abruzzese.
  • Processi produttivi che migliorano le condizioni ambientali: un ulteriore beneficio è di tipo economico-ambientale, connesso all’impiego di materie prime di scarto (quali radici e bratte di carciofo, resti della lavorazione della cicoria, topinambur) per l’ottenimento delle molecole di interesse.
Risultati ottenuti
Individuazione della varietà di frutta
Sui frutti e sulle varietà oggetto di valutazione è stata effettuata una valutazione delle caratteristiche chimico-fisiche, sensoriali e funzionali, al fine di individuare quelle più adatte alla trasformazione.
L’obiettivo prefissato: Numero di varietà di frutta sottoposta a valutazione >=2 è stato raggiunto e superato (=3).

Individuazione delle materie prime da cui ottenere edulcoranti naturali

Scopo delle attività sviluppate è stato la individuazione delle matrici naturali (scarti) da cui ottenere gli edulcoranti naturali diversi dal saccarosio.
L’obiettivo prefissato: Numero di matrici naturali da testare per l’individuazione della tipologia di edulcoranti migliore >=2 è stato raggiunto.

Individuazione del processo di ottenimento delle molecole di interesse

Scopo delle attività sviluppate è stato l’identificazione delle operazioni unitarie per lo sviluppo del processo volto all’ottenimento di un edulcorante dalle caratteristiche organolettiche migliori nell’ottica dell’utilizzo nelle composte di frutta.
L’obiettivo prefissato: Numero di edulcoranti naturali ottenuti >= 1 è stato raggiunto e superato (=2).

Caratterizzazione delle molecole d’interesse ottenute

Scopo delle attività sviluppate è stato la caratterizzazione chimico-fisica e microbiologica del prodotto ottenuto.

Test di valutazione di diverse concentrazioni di molecole naturali

Scopo delle attività sviluppate è stato la messa a punto di prove volte a definire i formulati di conserva di frutta ottimali dal punto di vista organolettico e della shelf-life, utilizzando diverse concentrazioni di molecole di interesse ottenute a diverse percentuali di ingredienti.

Caratterizzazione del formulato ottenuto

Scopo delle attività sviluppate è stata la caratterizzazione dal punto di vista chimico-fisico, microbiologico e nutrizionale del formulato ottenuto.

Brochure
Cartellina
Relazione tecnica di sintesi
Video Progetto

LE STRUTTURE 
INNOVAZIONI PRODOTTE 
BIOTECNOLOGIE SVILUPPATE 
I NOSTRI PROGETTI 
SERVIZI ALLE IMPRESE 
LINKS DI INTERESSE 
NEWS 
MISURA 124
PSR Abruzzo 2007-2013



Cabina Perani AF 1000/2P utilizzata per la sperimentazione


Liofilizzatore pilota disponibile presso il CRAB


Polpa di albicocca omogeneizzata


Purea di mela


Centrifugato di mela


Impianto di Osmosi Inversa in dotazione c/o il CRAB


Confettura di albicocca A2 sviluppata


Confettura di pesca P2 sviluppata



Via S. Pertini, 106 - 67051 AVEZZANO
Tel. 0863.412296/412105 - FAX 0863.412300 - E-mail: segreteria@crabavezzano.it