logo



 HOME   STAFF
 CONTATTI  AMMINISTRAZIONE  TRASPARENTE
CHI SIAMO 
Gestione di Avanzate Pratiche per l'INNOvazione della filiera orticola del Fucino  (GAP INNO)
Partenariato Consorzio di Ricerca per la Valorizzazione dei Prodotti del Fucino
Consorzio di Ricerche Applicate alla Biotecnologia - CRAB
Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari DISAFA, Università di Torino
Dipartimento di chimica, Università di Roma Sapienza
Obiettivi Il progetto si propone la crescita della competitività dei prodotti orticoli del Fucino, nel rispetto dell’ambiente, tramite: l’ottimizzazione della coltivazione, per l’ottenimento di ortaggi di qualità e ad alta conservabilità; lo sviluppo di prodotti funzionali, capaci di inserirsi in mercati di interessante valore commerciale; la minimizzazione dei reflui agro-alimentari per un utilizzo più efficiente delle risorse anche con produzione di energia rinnovabile; sostenibilità ambientale di filiera.
Attività Ottimizzazione delle pratiche agricole per la produzione primaria e individuazione delle correlazioni delle buone pratiche agricole (GAP) con la qualità e la conservabilità delle carote fresche e pronte al consumo.
 
Ottimizzazione del processo di digestione anaerobica per il miglioramento della resa in biogas del digestore già presente presso l’azienda Aureli.
 
Sviluppo di succhi e/o composte ad elevato potere funzionale.
 
Valutazione del potenziale impiego dell’acqua di concentrazione.
 
Coordinamento e diffusione.
Risultati attesi Ottimizzare ed implementare le strategie di intervento per l’ottimizzazione della conservazione della carota.

Sviluppare prodotti alimentari con nuove funzionalità a base di carota e recupero di sottoprodotti della lavorazione della carota stessa.

Aumentare la competitività delle aziende si rivela fondamentale per la conquista dei mercati esteri ed in particolare quelli ad alto valore commerciale, faqcendo in modo che le produzioni non siano soltanto di elevata qualità ma rispondano anche alle esigenze di conservabilità necessarie per trasportare i prodotti nei nuovi mercati di riferimento.


Sviluppare un modo di impiego dell’acqua di concentrazione del processo di produzione del succo concentrato di carota.

Ottimizzare l’impiego del digestore anaerobico già disponibile presso una delle aziende del Consorzio proponente, per consentire la digestione anche del materiale lignocellulosico.
Risultati ottenuti Valutazione dei ceppi microbici
Scopo delle attività sviluppate è stato la messa a punto di un inoculo che consentisse di ottimizzare le performance dell’impianto di digestione anaerobica con le matrici già utilizzate.
5 ceppi sono stati utilizzati per il pretrattamento della biomassa.
L’obiettivo prefissato: Numero di microrganismi identificati da inoculare al digestore >=3 è stato raggiunto e superato (=5).

Valutazione della resa di processo

L’obiettivo prefissato: Numero di test di biometanazione con differenti inoculi e caratterizzazione del digestato >= 2 è stato raggiunto e superato (=5).

brochure
manifesto
Relazione tecnica di sintesi

LE STRUTTURE 
INNOVAZIONI PRODOTTE 
BIOTECNOLOGIE SVILUPPATE 
I NOSTRI PROGETTI 
SERVIZI ALLE IMPRESE 
LINKS DI INTERESSE 
NEWS 
MISURA 124
PSR Abruzzo 2007-2013


Piastra con l’Aspergillus niger selezionato ed individuato


Piastre con il Penicillium chrysogenum selezionato ed individuato


Apparecchiatura impiegata per l’esecuzione dei test di biometanazione - Shaker


Eudiometro impiegato per la misurazione del volume di biogas prodotto


Apparecchiatura usata per la misurazione della concentrazione di metano nel biogas



Via S. Pertini, 106 - 67051 AVEZZANO
Tel. 0863.412296/412105 - FAX 0863.412300 - E-mail: segreteria@crabavezzano.it